Piccola Pasticceria

Zeppole di San Giuseppe al forno

Zeppole di San Giuseppe al forno
Zeppole di San Giuseppe al forno

Avete già pensato a cosa preparare di buono per la festa del papà? Il 19 Marzo si avvicina e manca davvero poco! Per l’occasione vi propongo le Zeppole di San Giuseppe al forno farcite di crema pasticcera!

Andrebbero fritte, ma questa volta ho deciso di prepararle più “light”: più leggere ma altrettanto gustose!! Le zeppole se le cuocete al forno, vanno farcite, oltre in superfice anche all’interno.

Se invece le preferite fritte, la crema pasticcera va messa solo in superfice come decorazione,  quindi avete due scelte: o raddoppiate la quantità d’impasto delle zeppole o dimezzate la quantità di crema, che ve ne servirà decisamente meno. 

Per friggerle vi basterà prepararle su foglio di carta forno, tagliare la carta intorno e immergerle in olio d’arachide bollente a 175 gradi. Fatele cuocere e dorare bene su tutti i lati per qualche minuto. Saranno pronte quando raddoppieranno di volume. Scolatele su carta assorbente e lasciatele raffreddare. Una volta fredde decorate con zucchero a velo, un ciuffetto di crema e un’amarena sciroppata.

Allora facciamo gli auguri al nostro papà con queste meravigliose zeppole e mettiamoci subito all’opera!

Per la festa del papà, scopri anche la ricetta del Tiramisù

Seguimi su Instagram!

Zeppole di San Giuseppe al forno
Stampa ricetta
5 da 1 voto

Zeppole di San Giuseppe al forno

Preparazione40 minuti
Cottura40 minuti
Difficoltà: Media
Costo: Basso
Porzioni: 6 Persone

Ingredienti

Per la pasta choux per 6 zeppole:

  • 110 ml acqua
  • 60 g burro
  • pizzico di sale
  • 75 g farina 00
  • 2 uova

Per la decorazione.

  • 6 amarene sciroppate
  • zucchero a velo

1 dose di Crema pasticcera

    Istruzioni

    • Preparate la crema pasticcera e lasciatela raffreddare in frigo per almeno 2 ore.
      crema pasticcera
    • In un pentolino sciogliete il burro con l’acqua e sale, aggiungete la farina tutta d'un colpo e mescolate fino ad ottenere un composto compatto ed omogeneo che si stacca dalle pareti.
    • Versate il composto nella ciotola della planetaria e fate girare fino a raffreddarlo. Aggiungete le uova, uno alla volta, e mescolate bene. Prima di aggiungere il secondo uovo assicuratevi bene che il primo sia stato ben assorbito nell'impasto. Una volta che l'impasto si stacca dalle pareti vuol dire che è pronto.
    • Versate l’impasto in una sac à poche con bocchetta rigata da 13 mm e formate delle piccole ciambelle di circa 7 cm di diametro e fate all'incirca un giro e mezzo. Premete forte per formare la base (l'impasto sarà un po' duro) e diminuite le pressione quando fate il mezzo giro in più. Vi sembreranno piccole, ma in cottura raddoppieranno di volume, quindi fatele ben distanziate le une dalle altre. Se vedete che il cerchio non viene bene e non siete soddisfatti, con un cucchiaio riprendete tutto l'impasto sulla carta forno, rimettetelo nella sac à poche e riprovate di nuovo.
    • Cuocete in forno ventilato a 200 gradi per 15 minuti circa nel ripiano medio. Abbassate la temperatura a 180 gradi e cuocete per altri 10 minuti circa. Finito il tempo aprite lo sportello e lasciate riposare per 5 minuti.
    • Riprendete la crema pasticcera dal frigo e mescolate bene con un cucchiaio o una frusta per farla tornare liscia, morbida e lucida.
    • Versate la crema pasticcera all'interno di una sac à poche con bocchetta liscia dal foro piccolo e fate 2 o 3 fori sotto ogni zeppola e farcitele bene con tanta crema.
    • Decorate con zucchero a velo.
    • Mettete la crema avanzata in una bocchetta rigata da 10 mm e fate dei piccoli ciuffetti sopra ogni zeppola.
    • Decorate con amarene sciroppate.

    Note

    Le zeppole farcite si conservano per un paio di giorni in frigo.
    Volendo potete preparare le zeppole in anticipo e conservarle in una scatola di latte per 5 o 6 giorni.
    Anche la crema la potete preparare in anticipo e conservarla in frigo.

    2 Comments

    1. Serena says:

      Perché c’è scritto di sciogliere il burro con acqua e sale se il sale tra gli ingredienti non c’è

      1. adesso anche negli ingredienti è indicato “pizzico di sale”

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Vota la ricetta!




    Altre ricette dal blog...