Dolci

Colomba pasquale

colomba pasqual

Ci siamo! Ecco per voi finalmente la ricetta della mia colomba pasquale!!! Dopo diversi tentativi sono riuscita a trovare la ricetta PERFETTA!!!!

Se solo l’idea di preparare un lievitato di questa portata vi terrorizza, non preoccupatevi questa è la RICETTA giusta per voi!!

Se seguirete ogni mio consiglio e trucchetto avrete una colomba SOFFICE, GUSTOSA, PROFUMATA, insomma la FINE DEL MONDO!

Non c’è nulla di troppo complicato: bisogna solo avere tempo per fare lievitare l’impasto, perché i tempi di preparazione tutto sommato, sono piuttosto brevi. Per questo è importante l’organizzazione: ci vorranno circa 24h. Seguite quindi tutte le mie indicazioni e avrete una colomba perfetta da presentare la Domenica di Pasqua. Potete tranquillamente iniziare a preparare la colomba venerdi nel tardo pomeriggio e vi assicuro che rimarrà soffice come appena fatta fino alla Domenica e oltre.

Farete un figurone e il successo è garantito!


Vi assicuro che preparare in casa questo dolce tipico pasquale come la colomba, dà veramente tante soddisfazioni!

La ricetta è per uno stampo da 1 kg, se ancora non ce l’hai clicca qui!
Ora bando alle ciance! Segnatevi subito gli ingredienti e mani in pasta!

Se vi è piaciuta la ricetta potete lasciare la vostra opinione nei commenti in fondo alla pagina!!

Scopri le altre ricette di Pasqua!

Seguimi su Instagram!

Attrezzatura per fare la colomba

Per poter realizzare in casa una colomba avrai bisogno della seguente attrezzatura:

colomba pasquale
Stampa ricetta
Nessun voto

Colomba pasquale

Preparazione2 h
Cottura50 min
Tempi di lievitazione e di riposo in frigo18 h 30 min
Difficoltà: Difficile
Costo: Basso
Porzioni: 12 Persone

Ingredienti

Primo impasto:

  • 190 g farina Manitoba
  • 130 g acqua
  • 55 g latte tiepido
  • 20 g lievito di birra fresco

Secondo Impasto:

  • 130 g farina Manitoba
  • 25 g zucchero
  • 25 g burro morbido

Terzo impasto:

  • 280 g farina Manitoba
  • 3 uova a temperatura ambiente
  • 7 g sale
  • 250 g uvetta
  • 1 bacca di vaniglia
  • scorza d'arancia
  • scorza di limone
  • 160 g zucchero
  • 105 g burro morbido

Glassa:

  • 60 g albume
  • 10 g amido di mais (maizena)
  • 50 g mandorle pelate
  • 50 g nocciole intere spellate
  • 20 g farina di mais fioretto
  • 65 g zucchero di canna

Decorazione:

  • mandorle
  • granella di zucchero

Istruzioni

  • Per prima cosa mettete l'uvetta in ammollo e tirate fuori il burro dal frigo.

Primo impasto:

  • Versate in una ciotola la farina, il latte dove avete sciolto il lievito e l’acqua: mescolate bene.
    Coprite e lasciate lievitare per 2 ore in forno spento con luce accesa.

Secondo impasto:

  • Riprendete il primo impasto lievitato, aggiungeteci lo zucchero ed iniziate ad impastare. Aggiungete poco per volta la farina e poi il burro, un pezzetto alla volta (prima di inserire il secondo pezzetto accertatevi che il primo sia ben assorbito).
  • Versate l'impasto sul pianale della cucina e con il tarocco date delle pieghe, mettetelo in una ciotola e lasciate lievitare per 1 ora e mezza, in forno spento con luce accesa.
    Aggiungete all'interno del forno una ciotola con acqua calda: questa creerà la giusta temperatura di lievitazione.

Terzo impasto:

  • Riprendete l'impasto lievitato, aggiungeteci lo zucchero ed iniziate ad impastare.
  • Aggiungete poco per volta la farina e, una volta che è avrete ottenuto un composto omogeneo, aggiungeteci poi, una alla volta, le uova. Mi raccomando prima di inserire l'uovo successivo accertatevi che quello precedente sia stato ben assorbito nell'impasto.
  • Quando l'impasto è bello omogeneo aggiungete il burro, sempre un pezzetto alla volta. Aromatizzate con la vaniglia, la scorza di arancia, di limone e il sale.
    Per tutta l'operazione del terzo impasto io ho impiegato circa 40 minuti.
  • Versate l'uvetta ben strizzata e impastate a bassa velocità con delicatezza.
  • Prendete l'impasto, mettetelo su un pianale, dategli delle pieghe di rinforzo, mettetelo in una ciotola, copritelo e lasciatelo maturare in frigo, nella parte bassa, per ALMENO 12 ore.
    L'impasto non lieviterà molto, ma è normale cosi: ciò servirà per rendere l'impasto davvero molto soffice.
  • Terminate le 12 ore, riprendete l'impasto e lasciatelo a temperatura ambiente per almeno 3 ore in forno spento con luce accesa.
  • Dividetelo in due panetti: uno da 890 e l'altro da 570.
    Prendete il panetto più grande e create un filone che andrete a mettere in centro allo stampo della colomba.
  • Dividete in due il panetto restante, create due piccoli filoncini e disponeteli nello spazio delle ali, all'interno dello stampo.
  • Lasciate lievitare in forno spento con luce accesa per circa 3 ore, o comunque non appena arriverà ad 1 cm dal bordo. Io ci ho messo 1 oretta circa.

Glassa:

  • Frullate le mandorle, le nocciole e lo zucchero.
  • Ponete il composto in una ciotola e con una frusta montate insieme all'amido, all'albume e alla farina. Se vedete che è troppo denso aggiungete un goccino d'acqua per avere più facilità dopo nella decorazione.

Cottura:

  • Terminata la lievitazione cospargete la glassa sulla superficie della colomba e decorate con granella di zucchero e mandorle.
  • Cuocete in forno statico a 170 gradi per 55 minuti/1 ora. Fate sempre la prova dello stecchino!
  • Terminata la cottura infilzate in senso obliquo la colomba con lo spillone e capovolgetela fino al suo completo raffreddamento (ciò impedirà che la colomba collassi su se stessa).

Note

La colomba in frigo deve rimanere per almeno 12 ore: se sta qualche ora in più non è un problema.
Infatti io ho iniziato alle ore 11:00 per il primo impasto. Alle 13:00 ho fatto il secondo impasto e alle 14.30 ho iniziato a preparare il terzo impasto e alle 15:15 l’ho messo in figo.
L’indomani ho tolto l’impasto dal frigo alle ore 7:00 del mattino. Alle ore 10:00 l’ho messo all’interno dello stampo e alle ore 11:00 ho cotto la colomba in forno. Alle 12:00 ho capovolto la colomba e l’ho lasciata raffreddare.
Potete iniziare a preparare la vostra colomba di venerdi entro le ore 18:00 cosi potrete mettere la colomba in frigo alle ore 23:00 e il sabato dopo proseguire con il procedimento della ricetta. Domenica mattina avrete una colomba pronta per essere mangiata!
La colomba si mantiene perfettamente per 4 o 5 giorni in un sacchetto alimentare o sotto una campana. Diversamente potete anche congelarla.

Ed ecco il risultato finale che potete ottenere a casa vostra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota la ricetta!




Altre ricette dal blog...