Dolci

Treccine di pan brioche

Treccine di pan brioche

TRECCINE DI PAN BRIOCHE: morbide, soffici, golose!!! A colazione non si può resistere ad una dolcezza del genere!
Il PAN BRIOCHE è una delle preparazioni base della pasticceria francese, ed è utilizzata per molti dolci e lievitati!
Potete mangiarle al naturale o farcirle con MARMELLATA o NUTELLA.
A voi la scelta!!!!

Stampa ricetta
5 da 4 voti

Treccine di pan brioche

Preparazione30 min
Cottura20 min
tempi di lievitazione3 h
Porzioni: 7 treccine

Ingredienti

  • 250 g farina manitoba
  • 250 g farina 00
  • 250 g latte
  • 1 uovo
  • 10 g lievito di birra fresco
  • 100 g burro
  • 80 g zucchero
  • 1 tuorlo per spennellare
  • zucchero semolato per la decorazione
  • goccio di latte per la decorazione

Istruzioni

  • Preparate l'impasto: in una ciotola mescolate le farine, lo zucchero e l'uovo. Aggiungete il latte tiepido dove avete fatto sciogliere il lievito.
  • Una volta che l'impasto è ben incordato aggiungete un pezzetto per volta il burro morbido. Aspettate che sia ben assorbito prima di aggiungere il pezzetto successivo.
  • Coprite e lasciate lievitare per 2 ore.
  • Riprendete l'impasto e dividetelo in 7 palline da circa 140 gr.
  • Stendete ogni pallina in un salamino di circa 30 cm. Piegatelo a metà e attorcigliate le due estremità tra loro dando due giri.
  • Posizionate le vostre treccine su teglia con carta forno ben distanziate tra loro.
  • Lasciate lievitare per un'ora.
  • Riprendetele, spennellate del tuorlo d'uovo su tutta la superficie e infornate in forno statico a 180 gradi per 20 minuti: attenzione ogni forno ha i suoi tempi di cottura. Valutate voi le tempistiche corrette.
  • Quando sono ancora calde spennellateci sopra del latte e passatele su in piatto con dello zucchero semolato.
  • Le vostre treccine sono pronte!

Note

Le treccine di pan brioche andrebbero mangiate subito.
Si possono conservare al massimo due giorno sotto una campana, magari scaldandole qualche secondo nel forno a microonde.
Volendo potete congelarle una volta cotte per un paio di mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota la ricetta!




Altre ricette dal blog...