Biscotti

Tegole valdostane

TEGOLE VALDOSTANE
TEGOLE VALDOSTANE

Oggi vi faccio fare un viaggio alla scoperta della mia amata regione Valle d’Aosta: vi presento le tegole valdostane!

Biscotti di mandorle e nocciole, sottili, buonissimi, croccanti e facilissimi da fare!

Le tegole sono deliziose sia mangiate al naturale e sia accompagnate da una deliziosa crema di Cogne!

Bisogna stare attenti a farle belle sottili direttamente sulla teglia con carta forno e durante la cottura prestare accortezza a non cuocerle eccessivamente!

Questi biscotto sono perfetti da preparare quando ci avanzano gli albumi, magari dopo aver fatto una bella crema pasticcera!

Chi è venuto in Valle d’Aosta le avrà sicuramente assaggiate! In vendita ce ne sono anche con il cioccolato, infatti per renderle ancora più golose potete, una volta cotte, immergerle nel cioccolato fondente!

Se vi piacciono le nocciole provate la Torta alle nocciole!

Seguimi su Instagram!

TEGOLE VALDOSTANE
Stampa ricetta
5 da 2 voti

Tegole valdostane

Preparazione15 min
Cottura12 min
Tempo totale27 min
Difficoltà: Facile
Costo: Basso
Porzioni: 4 persone

Ingredienti

  • 200 g zucchero
  • 4 albumi
  • 80 g mandorle
  • 80 g nocciole
  • 60 g burro fuso
  • 60 g farina 00

Istruzioni

  • Frullate le mandorle, le nocciole e lo zucchero.
  • Aggiungete il burro fuso, la farina e mescolate bene il tutto.
  • Montate a neve gli albumi.
  • Aggiungete gli albumi nel composto di mandorle e nocciole delicatamente con movimenti dal basso verso l'alto.
  • Su una teglia ricoperta con carta forno, versate mezzo cucchiaio d'impasto e con il dorso, dategli la forma rotonda! Mi raccomando non esagerate con l'impasto perché deve essere ben sottile, quasi trasparente! Quando formate i mucchietti fateli ben distanziati.
  • Cuocete in forno statico a 180 gradi per 12/13 minuti o fino a quando non inizieranno a dorarsi in superficie. Attenzione, basta lasciarle un minuto di troppo e si bruciano all'istante! Essendo le tegole molto sottili, se aumentate di uno o due minuti la cottura, dovete fare attenzione a non cuocerle troppo! Lasciate raffreddare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota la ricetta!




Altre ricette dal blog...