Primi

Ravioli ripieni di ricotta e spinaci

ravioli ripieni di ricotta e spinaci
ravioli ripieni di ricotta e spinaci

Ravioli ripieni di ricotta e spinaci: BUONISSIMI!! C’è poco da dire quando si parla di pasta fatta in casa: facile da fare, bella da vedere e gustosa da mangiare! E poi vogliamo parlare della soddisfazione di averla fatta in casa con le proprie mani? IMPAGABILE!

Sono anche pratici da fare, infatti dopo averli preparati, li ho congelati in appositi sacchetti e poi cotti direttamente in acqua bollente. Questo mi ha permesso di potermi dedicare ad altre preparazioni durante la mattina di Natale, o di Pasqua!

ravioli ripieni di ricotta e spinaci

Ho preparato questi fantastici ravioli in due modi: il primo, quello tradizionale, prevede l’utilizzo del classico stampino, nella seconda modalità invece ho utilizzato il mattarello per ravioli: devo dirvi che sono rimasta davvero molto soddisfatta, soprattutto perché ho risparmiato davvero tanto tempo grazie alla praticità di questo fantastico attrezzo.

Scopri anche la ricetta dei ravioli con porri, salmone e robiola!

Seguimi su Instagram!

ravioli ripieni di ricotta e spinaci
Stampa ricetta
5 da 1 voto

Ravioli ripieni di ricotta e spinaci

Preparazione1 h
Cottura15 min
Difficoltà: Media
Costo: Basso
Porzioni: 5 persone

Ingredienti

Per la pasta

  • 400 g farina 00
  • 4 uova
  • sale

Per la farcia

  • 300 g spinaci cotti e strizzati 650 g circa da surgelati
  • 300 g ricotta
  • sale
  • pepe
  • noce moscata

Per il condimento

  • burro
  • salvia
  • parmigiano

Istruzioni

  • Preparate la pasta: versate la farina su una spianatoia, formando un buco al centro, aggiungete le uova e con una forchetta iniziate mescolare tutti gli ingredienti. Con le mani iniziate ad impastare fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto. Coprite e lasciate riposare per 30 minuti.
  • Nel frattempo occupatevi del ripieno: cuocete in acqua bollente salata gli spinaci per 10 minuti. Scolateli, lasciateli raffreddare e strizzateli bene per fare fuoriuscire tutta l'acqua. Dovreste poi ottenere il peso netto di 300 gr circa. Tagliateli finemente con un coltello.
  • In una ciotola, versate gli spinaci, la ricotta, il sale, il pepe e la noce moscata e mescolate bene il tutto.

Per il primo metodo

  • Mettete il ripieno in una sac à poche.
  • Prendete circa 120 gr di impasto e iniziate a ricavare una lunga sfoglia sottile, dividetela a metà e su una di esse tracciate con un coppapasta da 4 cm di diametro i segni in cui andare a mettere il ripieno. Con l'altra metà ricoprite i vostri ravioli e con il coppapasta che avete usato prima, tagliate definitamente la pasta.

Per il secondo metodo (con il mattarello)

  • Prendete circa 120 gr di impasto e iniziate a ricavare una lunga sfoglia sottile, io ho usato la misura 6 della kenwood.
  • Dividete a metà la sfoglia: su una sfoglia spalmate un po' di ripieno tenendolo ad un 1 cm dai bordi superiore e laterali, e circa 6 cm dal bordo inferiore.
  • Ricoprite la seconda sfoglia e sigillate, con le dita, lungo i bordi. Con l'apposito mattarello passateci sopra lentamente, facendo pressione verso il basso.
  • Con una rotella ritagliate, lungo tutti i bordi segnati dal mattarello, facendo attenzione a non tagliare i ravioli. Procedete cosi con il resto degli ingredienti.
  • I ravioli sono pronti per essere cotti o congelati.
  • In una padella fate sciogliere il burro con la salvia.
  • Nel mentre cuocete la pasta in acqua bollente salata per 2 o 3 minuti.Scolate i ravioli direttamente nel burro, fateli andare un paio di minuti. Aggiungete salvia, sale e parmigiano.

Note

Mentre tirate la sfoglia ricordatevi di coprire il restante impasto con la velina, altrimenti si secca.
Mi raccomando stendete le sfoglie con poca farina, altrimenti farebbero fatica ad attaccare bene e durante la cottura uscirebbe il ripieno. Se vedete che la pasta è troppo secca perché ha troppa farina o ha preso aria, inumidite leggermente i bordi con qualche goccia d’acqua (senza esagerare).
Volendo potete congelare i vostri ravioli da crudi: basterà disporli su teglia con carta forno ben distanziati per mezz’ora. Una volta congelati potete disporli all’interno degli appositi sacchetti alimentati e congelarli. 
All’occorrenza, basterà cuocerli direttamente in acqua bollente salata. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota la ricetta!




Altre ricette dal blog...