Pizze & Focacce

Pizza lievitata cotta in padella

pizza lievitata cotta in padella
pizza lievitata cotta in padella

Con questo caldo, la voglia di accendere il forno è pari a zero, ma perché rinunciare alla nostra amata pizza? Ecco allora che oggi vi propongo la mia pizza lievitata cotta in padella!!!

Per ottenerla bella fragrante e con un bel cornicione, è necessario che durante la cottura il calore si distribuisca uniformemente e velocemente, per questo motivo è necessario utilizzare il coperchio adatto alla padella in modo che non fuoriesca l’aria!

Una volta steso a mano l’impasto direttamente su carta forno, l’ho subito condita con passata di pomodoro e mozzarella di bufala e messa direttamente a cuocere in padella con il coperchio! In 10 minuti avrete ottenuto una pizza croccante, fragrante e super leggera!

Volendo potete farcire la pizza lievitata in padella con gli ingredienti che più amate: verdure grigliate, prosciutto crudo e rucola, con pomodorini freschi e stracchino. Insomma liberate la fantasia!

Rimarrete estasiati dal risultato! Vi conquisterà al primo morso! Ottima da proporre come antipasto durante un buffet con amici! Anche per merenda è un’ottima soluzione, i miei bambini l’hanno amata fin da subito, infatti è finita in un baleno!

Scopri anche la ricetta delle focaccine veloci in padella e del pane veloce in padella

Seguimi su Instagram!

pizza lievitata cotta in padella
Stampa ricetta
Nessun voto

pizza lievitata cotta in padella

Preparazione30 min
Cottura10 min
lievitazione4 h
Difficoltà: Facile
Costo: Basso
Porzioni: 4 pizze

Ingredienti

  • 500 g farina 0
  • 330 g acqua
  • 7 g lievito di birra fresco oppure 2 g di quello secco
  • 1 cucchiaino di olio evo
  • 7 g sale
  • farina di semola

Per la farcia

  • passata di pomodoro
  • mozzarella di bufala
  • basilico

Istruzioni

  • Mescolate le farine in una ciotola e aggiungete poco per volta l'acqua tiepida dove avete fatto sciogliere il lievito. Continuate ad impastare a velocità media.
  • Aggiungete quindi il cucchiaino di olio evo e infine il sale.
  • L'impasto è molto idratato pertanto risulterà molle, appiccicoso e non si staccherà facilmente dalle pareti: è assolutamente normale. E' proprio grazie all'alta percentuale di acqua presente che riusciremo ad ottenere una pizza piena di bolle e alveoli.
  • Piccolo trucco: quando dovete maneggiare impasti tanto idratati, per evitare che si appiccichino alle vostre mani vi consiglio, prima d'impastare, di inumidirvi le mani con poca acqua!
    Versate quindi l'impasto in una ciotola, coprite e lasciate riposare 30 minuti a temperatura ambiente, in modo che si rilassi la maglia glutinica. Passati i 30 minuti iniziate con 3 giri di pieghe ogni mezz'ora. Le pieghe sono un passaggio fondamentale per inglobare aria e conferire struttura alla maglia glutinica della nostra pizza, per poi ottenere così una alveolatura perfetta.
  • Iniziate con la prima piega: prendete un lembo d'impasto e ripiegatelo sull'impasto stesso verso di voi.
  • Girate la ciotola di mezzo giro e ripetete l'operazione: prendete un lembo d'impasto e ripiegatelo sull'impasto stesso verso di voi.
  • Ora ruotate di 1/4 di giro e ripetete l'operazione: prendete un lembo d'impasto e ripiegatelo sull'impasto stesso verso di voi.
  • Ruotate di nuovo di 1/4 di giro e per l'ultima volta, prendete un lembo d'impasto e ripiegatelo sull'impasto stesso verso di voi. Con le mani sempre bagnate d'acqua, capovolgete l'impasto in modo che le pieghe siano sotto a contatto con la ciotola. Coprite con un panno e lasciate riposare per 30 minuiti. Avete concluso il primo giro di pieghe.
  • Passati i primi 30 minuti, procedete con il secondo giro di pieghe e fate riposare per altri 30 minuti.
  • Dopodiché procedete con l'ultimo giro di pieghe, coprite la ciotola con pellicola e mettetela a lievitare per 2 ore.
  • Passate le 2 ore, riprendete l'impasto e versatelo su una spianatoia ricoperta di farina di semola (usate la semola perché non viene assorbita dall'impasto). Dividetelo in 4 parti da circa 200 g l'una e formate con le mani delle pagnotte Coprite con una ciotola o un canovaccio e lasciatele a temperatura ambiente per circa 2 o 3 ore (dipende dalla temperatura di casa vostra).
  • Riprendete una pagnotta, mettetela direttamente su un foglio di carta forno e con le dita stendete l'impasto delicatamente e sottilmente, facendo attenzione a non rompere le bolle d'aria che si formeranno. Create il cornicione tipico della pizza.
  • Conditela con passata di pomodoro e mozzarella e posizionatela direttamente in padella con coperchio, su fuoco medio, per una decina di minuti. Dopo due minuti potete sfilare la carta forno.
  • Decorate con qualche foglia di basilico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota la ricetta!




Altre ricette dal blog...