Dolci

Pandoro veloce

pandoro veloce
pandoro veloce

Finalmente la ricetta che tanto mi avete chiesto!! Il pandoro veloce!!! Veloce perché si prepara in mezza giornata e ha un unico impasto! Proprio per cercare di velocizzare i tempi ho preparato anche una biga che serve per dare una spinta in più alla lievitazione che può variare dalle 5 alle 8 ore (io ci ho messo circa 5 ore). Il risultato, visto il procedimento più semplice del pandoro classico, è davvero eccezionale! Profumatissimo, soffice… un vero e proprio pane d’oro delle feste1!

Questa ricetta la consiglio per chi non vuole cimentarsi in procedimenti troppo lunghi e laboriosi ma non vuole nel contempo rinunciare a portare in tavola un bel dolce natalizio come il nostro amato pandoro!

Una volta preparata la biga la s’impasta insieme a tutti gli altri ingredienti. Il segreto sta nell’inserimento: uova, burro e zucchero vanno aggiunti un po’ per volta altrimenti si rischia d’impastare eccessivamente il composto per poi avere un risultato non soddisfacente!

Si fanno due pieghe di rinforzo e si mette direttamente nello stampo da pandoro ben imburrato e infarinato. Ora si lascia lievitare fino a quando l’impasto sborda per 1 o 2 cm. Mi raccomando non abbiate fretta, essendo il composto ricco di grassi ci possono volere fino alle 8 ore di lievitazione. Vi posso consigliare di usare una boule di acqua calda nel forno in modo da ricreare un ambiente più umido.

Una volta sfornato, lasciatelo raffreddare per 20 minuti, attenzione a non aspettare troppo perché il burro messo nello stampo raffreddandosi si indurisce e avrete poi delle difficoltà a estrarlo.

Decorate con zucchero a velo e buone feste di Natale a tutti!

Scopri anche la ricetta del panettone e del pandoro

Seguimi su Instagram!

pandoro veloce
Stampa ricetta
5 da 4 voti

Pandoro veloce

Difficoltà: Media
Costo: Basso
Porzioni: 6 persone

Ingredienti

INGREDIENTI PER UNO STAMPO DA 1 KG

    Per la biga

    • 60 g manitoba
    • 40 g acqua
    • 15 g lievito birra fresco oppure 5 g di quello secco

    Per l'impasto

    • 400 g farina manitoba
    • 150 g zucchero
    • 170 g burro
    • 5 g sale
    • vanillina
    • scorza di limone
    • 50 ml acqua
    • 2 uova
    • 3 tuorli

    Istruzioni

    • Iniziate preparando la biga: in una ciotola con un cucchiaio mescolate farina, acqua e lievito. Mescolate bene, coprite con pellicola e lasciate lievitare 30 minuti/1 ora.
    • Versate la biga in una ciotola insieme alla farina, iniziate ad impastare con il gancio a uncino. Aggiungete l'acqua, metà dello zucchero e le uova, due per volta. Versate l'altra metà dello zucchero e continuate ad impastare.
    • Se preferite potete ora cambiare il gancio con quello a foglia. Se l'impasto dovesse attaccarsi troppo alle pareti, staccatelo con una marisa. Continuate ad impastare fino a fare incordare il composto.
    • Quando l'impasto è completamente staccato dalle pareti aggiungete il burro morbido un pezzetto alla volta. Mi raccomando non abbiate fretta, prima di aggiungere quello successivo verificate che quello precedente sia ben assorbito. I tutto ci vorranno 20/25 minuti.
    • Versate infine, la vanillina, la scorza di limone e il sale.
    • Mettete l'impasto su una spianatoia infarinata, fate qualche piega di rinforzo, chiudete i lembi esterni verso il centro e mettete l'impasto con la chiusura verso l'alto nello stampo da pandoro BEN imburrato e infarinato.
    • Lasciate lievitare il pandoro in forno spento con luce accesa e magari con una boule di acqua calda (per favorire la lievitazione). Io ci ho impiegato 5 ore circa ma si può arrivare fino ad 8 ore.
    • Infornate a 145 gradi per 55 minuti in forno statico nella parte media del forno.Lasciate raffreddare un attimo e sfornate il vostro pandoro dallo stampo.
    • Zucchero a velo e buon appetito!

    Note

    1. Il pandoro si conserva sotto una campana o in un sacchetto per alimenti per 2 o 3 giorni.

    12 Comments

    1. Zia sara says:

      Ciao per Vanillina Cosa intendi…?
      Grazie

      1. si compra nei supermercati. Anche bacca di vaniglia o estratto vanno bene.

    2. Matilde says:

      Ciao, al posto del burro si può mettere l olio di semi?

      1. Ciao, direi che in questo caso sia proprio necessario il burro.

    3. Francesca says:

      5 stars
      Ciao.
      Si può sostituire la fariba manitoba con un’altra farina?

      1. sarebbe meglio di no perché la manitoba riesce ad assorbire più acqua.

    4. Giovanna says:

      Ciao
      Che temperatura usciamo se non abbiamo il forno statico?
      Grazie

      1. ciao! Dipende come intendi cuocerlo

    5. Sabrina says:

      Io non ho la planetaria posso impastare a mano?
      Per quanto tempo?
      Grazie

      1. ciao! Puoi provare, calcola che i tempi si allungano. Prego!

    6. Matilde says:

      Se ho uno stampo da 800 gr quali dosi devo usare?

      1. bisogna fare le proporzioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Vota la ricetta!




    Altre ricette dal blog...