Ricette di base

Pan di Spagna

PAN DI SPAGNA
PAN DI SPAGNA

Il pan di Spagna è un classico della pasticceria italiana, una torta soffice e leggera a base di uova, zucchero e farina, che si presta a molte varianti e abbinamenti. Questa ricetta, per esempio, è perfetta per la preparazione della torta mimosa! La particolarità di questa preparazione base è l’assenza totale di lievito, anche se non sembrerebbe visto l’aspetto bello alto e gonfio.

Il tutto sta nel procedimento : si montano le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, si aggiunge la farina setacciata poco alla volta mescolando delicatamente, si versa il tutto in una teglia imburrata e infarinata e si cuoce in forno per circa 30-40 minuti a 175 gradi.

Questo dolce base ha diverse varianti, intatti può essere aromatizzato con vaniglia o limone, e può essere farcito con crema pasticcera, marmellata, panna montata o cioccolato, diventando così un dolce versatile e adatto a molte occasioni.

Una variante molto apprezzata è il pan di Spagna al cioccolato, che prevede l’aggiunta di cacao amaro nella preparazione dell’impasto.

Nonostante la sua semplicità, il pan di Spagna richiede cura e attenzione nella preparazione per ottenere un risultato perfetto: è importante seguire le dosi e le tempistiche indicate nella ricetta, montare bene le uova con lo zucchero, e non aprire il forno durante la cottura per evitare che la torta si sgonfi.

In ogni caso, il pan di Spagna è un dolce amatissimo da grandi e piccini, che si presta a molte occasioni, dalle feste di compleanno alle cene con gli amici, e che non delude mai le aspettative.

Seguimi su Instagram!

PAN DI SPAGNA

Pan di spagna

5 da 1 voto
Preparazione 15 minuti
Cottura 35 minuti
Difficoltà Facile
Costo Basso
Porzioni 8 persone

Ingredienti
 

Ingredienti per uno stampo da 20 cm di diametro

  • 200 g uova (circa 4)
  • 40 g tuorli (circa 2)
  • 150 g zucchero
  • 90 g fecola di patate
  • 70 g farina 00
  • sale
  • vanillina

Istruzioni

  1. In una ciotola versate le uova, i tuorli, lo zucchero e montate per almeno 10 minuti o con la planetaria o con le fruste alla massima velocità, fino ad avere un composto bello chiaro, gonfio e spumoso.
  2. L'impasto quando è pronto in gergo deve "scrivere", cioè deve colare a nastro e non dovrà unirsi al resto del composto.
  3. Versate quindi la farina, la fecola e la vanillina setacciati, un po' per volta, mescolando delicatamente con movimenti dal basso verso l'altro fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti. Aggiungete un pizzico di sale.
  4. Mi raccomando questo è un passaggio fondamentale: fate attenzione a mescolare con delicatezza bene il tutto perché può succedere che rimanga della farina sul fondo e farebbe poi fatica a crescere durante la cottura.
  5. Imburrate e infarinate uno stampo a cerniera da 20 cm e ricoprite i bordi con della carta forno in modo che fuoriesca dallo stampo per almeno 5 cm. Ciò vi servirà perché durante la cottura il pan di spagna tenderà ad alzarsi.
  6. Versate il composto all'interno dello stampo e livellate bene con una spatola: mi raccomando non sbattetelo altrimenti il pan di Spagna non si alzerà in cottura perché smontato.
  7. Cuocete in forno statico a 175 gradi per 35 minuti nella parte media del forno. Mi raccomando non aprite mai il forno per evitare che il composto si smonti.
    Prima di sfornare fate la prova stecchino per vedere se è cotto.
  8. Una volta sfornato, toglietelo delicatamente dallo stampo e lasciatelo raffreddare su una gratella. Procedete al taglio solo quando è completamente freddo.

Note

Volendo potete usare uno stampo a cerniera da 24 cm: verrà più basso e più largo. Io ho utilizzato lo stampo da 20 cm perché mi serviva come base della torta mimosa, quindi alto (circa 8 cm) da poter dividere in 4 strati. 
CONSERVAZIONE
Il pan di Spagna si conserva a temperatura ambiente, coperto con pellicola per circa 3 giorni.
Volendo potete congelarlo e scongelarlo per una notte in frigo: il vostro pan di Spagna è pronto per essere tagliato e farcito.
 
CURIOSITA’
Le origini del pan di Spagna risalgono al 1700 quando per la prima volta, un cuoco genovese, Giovanni Battista Cabona, in occasione di un banchetto  presso la corte spagnola presentò’ una torta soffice e meravigliosamente leggera e ha stupito, lasciando a bocca aperta, tutti gli ospiti presenti. Questo dolce prese il nome di Pan di Spagna per onorare la corte spagnola!
 
Provato questa ricetta?Votala e commenta qui sotto!
Potrebbe anche piacerti:
Ricette di base

Salsa tonnata

La salsa tonnata, con la sua cremosa consistenza e il suo gusto saporito, è un condimento versatile che conquista il…
Ricette di base

Crêpes (dolci o salate)

Crêpes dolci o salate: se avete sempre avuto difficoltà a preparare le crêpes, allora fermatevi perché da oggi non avrete…
Ricette di base

Come pulire i carciofi

I carciofi sono un ortaggio delizioso e versatile, ma la loro pulizia può sembrare un’impresa ardua. Con questa guida pratica…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota la ricetta!