Biscotti

Ghiaccia reale

ghiaccia reale
ghiaccia reale

Ecco finalmente la ricetta tanto richiesta della GHIACCIA REALE!!! Quando si avvicina il Natale, pensiamo subito a biscotti, pan di zenzero e tanta bella ghiaccia reale!

Prima di iniziare però ci tengo a sottolineare che tutto ciò che ho imparato di questa meravigliosa arte lo devo alla fantastica Rosalind di Bake Off! Andate a vedere il suo profilo, le sue opere d’arte e ve ne innamorerete all’istante!

Inoltre, per imparare a fondo come decorare i biscotti è sicuramente utile un corso dal vivo in cui potete vedere bene le tecniche. Le indicazioni che ho scritto in questo articolo possono aiutarvi per iniziare ad approcciarvi a questa arte!

Qui di seguito vi indico come preparare la ghiaccia, quali sono le diverse consistenze e i vari utilizzi! Vi spiegherò le tecniche per ottenere differenti effetti finali e quali coloranti vanno utilizzati!

Potete decorare i biscotti con una semplice ghiaccia contorni, oppure diversificare e utilizzare anche la ghiaccia riempimento!

La terza consistenza è quella a “stucco” che viene utilizzata per esempio per fare la casetta di Natale

Per prepararla ci vuole zucchero a velo con l’aggiunta di albume pastorizzato o albumina e acqua. Io a volte la preparo con il preparato per ghiaccia che si trova in commercio: nella confezione è indicata la quantità d’acqua d’aggiungere per ottenere la consistenza base, cioè a stucco!

Prima di procedere con la decorazione, vi consiglio di leggere bene la ricetta dei Biscotti natalizi, in cui vi spiego come averli alti uguali, cotti uniformemente e soprattutto senza bolle. Infatti per ottenere un risultato bello liscio in superfice la base dei biscotti non deve avere bolle.

Seguimi su Instagram!

ghiaccia reale
Stampa ricetta
Nessun voto

Ghiaccia reale

Preparazione1 h
Riposo1 d
Difficoltà: Difficile
Costo: Basso
Porzioni: 25 biscotti

Ingredienti

  • 250 g zucchero a velo (compratelo già fatto, non frullatelo voi)
  • 35 g albume pastorizzato o 10 g di albumina reidratata in 40 g di acqua fredda

Altrimenti

  • 250 g preparato per ghiaccia la quantità d'acqua da aggiungere è indicata nella confezione.

Coloranti (facoltativo)

  • Coloranti in gel o in polvere Sugar Flair, Decora, Colorgel

Istruzioni

  • Lavorate l'albume con lo zucchero a velo in planetaria con il gancio a foglia per 5 minuti alla velocità minima, oppure a mano con un cucchiaio in legno per 10 minuti. Se usate l'albumina, setacciatela e mescolatela bene con lo zucchero a velo prima di aggiungere l'acqua.
  • La ghiaccia ottenuta è di consistenza base, cioè a stucco: è opaca e non deve presentare grumi. E' molto densa e non cola. Viene usata per "stuccare" come ad esempio per montare la casetta di Natale pan di zenzero.
  • Ora in base alle vostre necessità dividete la ghiaccia in tante piccole ciotoline, dove andrete a mettere un po' di ghiaccia. Mentre lavorate la ghiaccia di una ciotolina, coprite la restanti con della carta da cucina bagnata, in modo tale che non si secchi e non si formi la crosticina in superfice.
  • Iniziamo a preparare la consistenza BORDI per fare i contorni (vedi i biscotti pan di zenzero), scritte o per i dettagli finali: aggiungete poche gocce di acqua alla volta (io uso una borraccia di plastica con il beccuccio in modo da regolarmi con la quantità d'acqua). Mescolate bene con una spatola, eliminando le bolle d'aria, fino ad ottenere una consistenza simile al dentifricio. Deve formare un "becco" che si piega sul cucchiaio. Non deve colare a nastro mi raccomando! Per fare la ghiaccia colorata vi basterà aggiungere una puntina di colorante quando aggiungete le gocce d'acqua.
  • Per ottenere la consistenza riempimento aggiungete ancora altre gocce d'acqua, un cucchiaino alla volta, fino ad ottenere una consistenza a nastro (deve colare dal cucchiaio formando un nastro), cioè deve “scrivere”. Fate la prova dei 10 secondi, se si autolivella nella ciotola in meno di 5 secondi vuol dire che è troppo liquida e rischierebbe di sbordare, se scompare oltre 10 secondi è troppo densa. Potete rimediare aggiungendo poco alla volta zucchero a velo (se è liquida) o acqua (se è ancora troppo densa).
  • Mettete le varie ghiacce nelle sac à poche e fate un piccolissimo forellino (1 o 2 mm). Iniziate a decorare.

Tecniche:

  • Per ogni biscotto di medie dimensioni, va segnato il contorno con la consistenza bordi. Si lascia asciugare per una decina di minuti e si passa al riempimento. Cercate di abbondare con la ghiaccia in modo da avere un risultato uniforme e liscio. Se ne mettete troppo poca rischiate che si creino degli avvallamenti. Attenzione però a non metterne troppa perché poi sborda.
  • WET- ON – WET (bagnato su bagnato): una volta riempito il biscotto con la consistenza riempimento del colore base, procedete SUBITO ad aggiungere la ghiaccia riempimento di un altro colore all'interno. Vedete la foto a fianco: ho fatto il bordo, poi ho riempito con la ghiaccia rossa e entro 30 secondi (non oltre) ho fatto, con la ghiaccia bianca riempimento, dei pallini.
    WET – ON – DRY: Per fare il nastro finale ho aspettato che la ghiaccia asciugasse in superfice per procedere con la decorazione fatta con ghiaccia bordi.
  • Stessa tecnica del WET-ON-WET per la foto a fianco: ho riempito il biscotto con la ghiaccia riempimento e ho subito aggiunto dei pallini verdi. Poi con uno stuzzicadenti ho fatto un cerchio spostando il colore dal bianco al verde, ricreando la ghirlanda natalizia. Ho poi subito aggiunto dei pallini rossi ed ecco il risultato.
  • Stesso discorso: riempimento con ghiaccia rossa, poi ho fatto 4 linee orizzontali parallele bianche sempre con ghiaccia riempimento e con lo stuzzicadenti ho spostato verticalmente il colore dal rosso al bianco, su e giù, ricreando questo effetto.
  • Infine, per decorare i biscotti a spicchi, come una zucca di Halloween o l'albero a fianco, dovete dividerlo in sezioni con la ghiaccia bordi. Cominciate a riempite sezioni che non si toccano, in maniera alternata, e lasciate asciugare per almeno 30 minuti: poi procedete a riempire le sezioni rimanenti.

Note

La ghiaccia reale si asciuga in 24 ore, anche se dipende molto dalla temperatura della casa. Più fa caldo, e prima i biscotti saranno pronti. Vanno fatti asciugare all’aria scoperti. Volendo per accelerare un pochino le tempistiche potete metterli in forno ventilato a 30 gradi con sportello aperto.
 
La glassa si può conservare in frigorifero fino a tre settimane nella sac a poche oppure in contenitori ermetici con carta bagnata a contato. Quando vi serve, portatela a temperatura ambiente, rimescolatela bene e controllate di nuovo la consistenza prima dell’utilizzo.
I biscotti ghiacciati durano circa 5 settimane, conservati in sacchetti o scatoline chiuse ermeticamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota la ricetta!




Altre ricette dal blog...