Pesce

Frittura di calamari e gamberi

frittura di calamari e gamberi
frittura di calamari e gamberi

Adesso che siamo in estate, non può mancare di certo sulle nostre tavole, una bella frittura di calamari e gamberi! Ottima da servire come antipasto o secondo piatto di pesce, anche come buffet in compagnia dei nostri amici!

Prepararla è semplicissimo, basta stare attenti ad alcune accortezze per ottenere un fritto leggero e non unto!

Io ho utilizzato ciuffetti, gamberi e due grossi calamari che poi ho tagliato ad anelli. Ho lavato tutto sott’acqua e tamponato con della carta assorbente. Poi ho impanato il pesce nella farina e fritto in abbondante olio di arachide bollente. Scolato su carta assorbente ed ottenuto una bella frittura dorata, croccante e leggera! Come fossimo al ristorante!

I trucchi principali per ottenere una frittura croccante e leggera sono due: l’impanatura e la temperatura dell’olio! Assicuratevi che la farina abbia ben aderito su tutte le parti di gamberi, calamari e ciuffetti!
Inoltre prestate attenzione alla temperatura dell’olio: per una buona frittura l’olio deve arrivare a circa 175/180 gradi. Se dovesse essere troppo freddo comprometterebbe la buona riuscita del fritto che diventerebbe molliccio, se fosse troppo caldo si rischierebbe di bruciare tutta la frittura.

Scopri anche la ricetta dei Gamberi e calamari gratinati e degli Spiedini di calamari gratinati

Seguimi su Instagram!

frittura di calamari e gamberi
Stampa ricetta
Nessun voto

Frittura di calamari e gamberi

Preparazione15 min
Cottura10 min
Difficoltà: Facile
Costo: Medio
Porzioni: 4 persone

Ingredienti

  • 2 calamari grandi
  • ciuffetti di calamari
  • gamberi crudi
  • farina 00
  • olio di arachide
  • sale
  • limone

Istruzioni

  • Pulite i calamari: togliete le interiora e l'osso centrale. Del ciuffo togliete gli occhi con un coltellino. Sfilate la pelle esterna. Tagliate quindi i calamari ad anelli di circa 2 cm.
  • Pulite i gamberi crudi: togliete la testa, il carapace e fate una piccola incisione sul dorso per eliminare l'intestino (filo nero).
  • Ora lavate sotto l'acqua i ciuffetti, i gamberi e i calamari. Scolateli e metteteli in tre ciotole diverse.
  • In ogni ciotola versate un po' di farina e con le mani mescolate in modo da farla aderire bene in ogni parte di gamberi, ciuffetti e calamari. Verificate che tutto il pesce sia ben panato in ogni sua parte: controllate anche i calamari che siano ben infarinati all'interno.
  • Ora scaldate abbondante olio di arachide in una casseruola stretta dai bordi alti. Una volta raggiunta la temperatura di circa 180 gradi, friggete man mano i ciuffetti, i gamberi e i calamari.
  • Ci vorranno circa 5 minuti girandoli di tanto in tanto.
  • Mi raccomando non mettete troppo pesce durante la frittura, piuttosto fate delle tornate in più. Il pesce deve galleggiare e poter essere comodamente girato in ogni suo lato durante la cottura e la temperatura dell'olio non deve abbassarsi. Scolate su carta assorbente e salate.
  • Servite caldo se volete con qualche fetta di limone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota la ricetta!




Altre ricette dal blog...