Antipasti e Buffet

Crema fritta

crema fritta
crema fritta

Oggi CREMA FRITTA!!! La ricetta di oggi è una tradizionale di famiglia, una di quelle che mi scalda il cuore, che mi fa rivivere gioie ed emozioni di quando ero piccola e mi riporta alla mente meravigliosi ricordi di quando andavo a trovare i miei nonni e zii nelle Marche, a Macerata per la precisione: mia nonna Giovanna mi accoglieva con un bel vassoio di olive all’ascolana e crema fritta!!!

Prepararla è molto semplice, si fa la classica crema pasticcera, io questa volta per renderla più soda ho usato farina al posto della fecola. Poi l’ho lasciata raffreddare, tagliata a cubetti, passata nelle uova e pangrattato e poi fritta in olio bollente.

E’ un piatto particolare, servito principalmente come antipasto anche se alla fine si tratta di una crema dolce! Preparatela con me e fatemi sapere!

Scopri le altre ricette fritte come le Frittelle di mele e uvetta e le Frittelle di mele

Seguimi su Instagram!

crema fritta

Crema fritta

Nessun voto
Preparazione 1 ora
Cottura 10 minuti
Difficoltà Facile
Costo Basso
Porzioni 40 cubetti

Ingredienti
 

  • 4 tuorli
  • 500 g latte
  • 120 g zucchero (circa 6 cucchiai)
  • 100 g farina 00 (circa 5 cucchiai)
  • vanillina
  • scorza di limone

Per l'impanatura e frittura

  • 3 uova
  • pangrattato
  • olio d'arachide

Istruzioni

  1. Scaldate in un pentolino il latte con la scorza di limone.
  2. In una ciotola montate i tuorli e lo zucchero con una frusta.
  3. Aggiungete quindi la vanillina e la farina. Il composto diventerà molto compatto.
  4. Quando il latte avrà raggiunto quasi il bollore, spegnete il fuoco e versate qualche cucchiaio sul composto di tuorli, zucchero e farina in modo da stemperare il tutto.
  5. A questo punto rimettete il latte sul fuoco e versateci il composto di tuorli.
  6. Cuocete mescolando velocemente con una frusta fino a far raddensare il composto. Ci vorranno pochi minuti.
  7. Ora qui avete due possibilità: stendere la crema su un'asse di legno mantenendo un'altezza di 2 cm e lasciarla raffreddare per circa 2 o 3 ore , altrimenti se siete di corsa versatela su una pirofila da 20×20 cm coperta da pellicola, la lasciate raffreddare un momento a temperatura ambiente e poi in freezer fino a farla rassodare bene (mezz'oretta basta).
  8. Una volta soda mettete la crema su un tagliere e tagliatela a cubetti di circa 2 cm. Se avete difficoltà potete leggermente inumidire la lama del coltello ( non esagerate però perché la crema non deve essere troppo umida altrimenti non si attaccherà l'impanatura).
  9. In una ciotola sbattete tre uova e in un'altra versate il pangrattato.
  10. Prendete un cubetto di crema, passatelo prima nelle uova, togliendo poi l'eccesso e poi nel pangrattato bene su tutti i lati. Procedete cosi con la restante crema.
  11. Scaldare abbondante olio d'arachide in padella fino alla temperatura di circa 175 gradi. Se non avete il termometro, per verificare se la temperatura è corretta, potete immergervi un cubetto di crema come prova: se si formano tante bollicine intorno e la crema inizia a galleggiare, vuol dire che la temperatura è giusta. Se non si formano bollicine e la crema non galleggia, vuol dire che l'olio è ancora troppo freddo. Se invece la crema si imbrunisce all'istante vuol dire che l'olio è troppo caldo, quindi dovete spegnere il fuoco e aspettare che la temperatura si abbassi.
  12. Cuocete la crema giusto per un minuto, il tempo di farla dorare su tutti i lati poi scolatela su carta assorbente.
  13. Servite calda!
Provato questa ricetta?Votala e commenta qui sotto!
Potrebbe anche piacerti:
Antipasti e Buffet

Bruschetta con pesto e burrata

Bruschette con pesto e burrata: un’esplosione di gusto mediterraneo L’estate è alle porte e con lei la voglia di sapori…
Antipasti e Buffet

Cialde di riso con salmone e avocado

Siete alla ricerca di un antipasto o di un finger food leggero, gustoso e scenografico? Le cialde di riso con…
Antipasti e Buffet

Girelle di pancarrè farcite

Un caleidoscopio di sapori in un sol boccone! Le Girelle di pancarrè farcite sono un antipasto, un aperitivo o un…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota la ricetta!